domenica 25 febbraio 2018

Giustizia sociale

Sandro Pertini1

"Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile: non vi può essere vera libertà senza giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà. Ecco, se a me socialista offrissero la realizzazione della riforma più radicale di carattere sociale, ma privandomi della libertà, io la rifiuterei, non la potrei accettare. [...] Ma la libertà senza giustizia sociale può essere anche una conquista vana. Mi dica, in coscienza, lei può considerare veramente libero un uomo che ha fame, che è nella miseria, che non ha lavoro, che è umiliato perché non sa come mantenere i suoi figli e educarli? Questo non è un uomo libero. Sarà libero di bestemmiare, di imprecare, ma questa non è la libertà che intendo io."

Sandro Pertini

Tratto da | Intervista - Centro Espositivo Sandro Pertini

Photo credit Presidenza della Repubblica [Attribution], via Wikimedia Commons

Roma: la città eterna

Rome: The Eternal City from Timeflees - Filippo Rivetti on Vimeo.

Photo e video credit Timeflees - Filippo Rivetti caricato su Vimeo - licenza: Creative Commons


Autunno/Inverno sul lago di Como, Valtellina, lago Ceresio

THROUGH THE SEASONS 4K HDR from Antonio Selva on Vimeo.

Photo e video credit  caricato su Vimeo - licenza: Creative Commons 


venerdì 23 febbraio 2018

Pace in Siria subito!




In queste ore, persone inermi continuano a morire in Siria, sotto ai bombardamenti. Le guerre non sono mai giuste, si combatte solo per potere e denaro, mentre la povera gente continua a perire.

Sono profondamente disgustato dalle immagini che arrivano da quei luoghi, possibile che la vita umana non conti più nulla?

Invitando gli altri a seguirmi, questo blog si ferma per ventiquattro ore, per solidarietà verso tutte le vittime e le persone colpite.


Leggete, studiate e...



"Leggete, studiate e lavorate sempre con etica e con passione; ragionate con la vostra testa e imparate a dire di no; siate ribelli per giusta causa, difendete la natura e i più deboli; non siate conformisti e non accodatevi al carro del vincitore; siate forti e siate liberi, altrimenti quando sarete vecchi e deboli rimpiangerete le montagne che non avete salito e le battaglie che non avete combattuto."

Mario Rigoni Stern


Neve e freddo, in attesa di Burian


Scende la colonnina di mercurio in attesa delle temperature polari previste a partire dal weekend.

L'apice del freddo è atteso tra lunedì 26 e mercoledì 28 febbraio, temperature paragonabili a quelle del febbraio 2012 o del gennaio 1985. Ad essere colpite maggiormente saranno le regioni centro-settentrionali.

L'aria gelida ha prodotto i suoi primi effetti, piogge e nevicate a bassa quota si registrano in diverse zone e si raccomanda la massima prudenza.

Seguite l'evolversi della situazione, con i video caricati su YouReporter.it


Torna M'illumino di meno


Articolo da Verdecologia

Giornata del risparmio energetico – Torna oggi M’illumino di Meno la grande campagna voluta da Radio2 Caterpillar sugli stili vita sostenibili.

L’edizione 2018 si è posta quale obiettivo quello di raggiungere, grazie a migliaia di adesioni in Italia e all’estero, dagli Usa alla Thailandia, dal Messico all’Australia, di cittadini, istituzioni, aziende, scuole, i 555 milioni di passi necessari per arrivare simbolicamente dalla Terra alla Luna.

Al centro di un’iniziativa diventata nel tempo coinvolgente e popolare c’è il risparmio inteso non come sacrificio ma come ‘pride’, orgoglio dell’ottimizzazione intelligente e del rispetto del pianeta.

Dal 2005, ogni anno Caterpillar, storica trasmissione di Radio2, chiede ai suoi ascoltatori di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18.

Al consueto impegno per la riduzione dei consumi (si ‘spegneranno’ per l’occasione fra gli altri, decine di monumenti, musei e siti archeologici, e istituzioni, dal Colosseo all’Arena di Verona, dal Convento di Assisi alla Galleria degli Uffizi, dal Senato alla Camera) si unisce il tema di quest’anno, la bellezza del camminare e dell’andare a piedi, “perché sotto i nostri piedi c’è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo” spiegano i realizzatori.

L’invito di oggi è quello di spegnere le luci e andare a piedi: una marcia, una processione, una ciaspolata, una staffetta, una maratona o una mezza maratona, un ballo in piazza o un pezzo di strada dietro alla banda musicale del paese.

Continua la lettura su Verdecologia


Fonte: Verdecologia

Autore: 
P. R.

  
Licenza: Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.


Articolo tratto interamente da Verdecologia